Bulldog Americano l’educazione

bulldog americano femmina

Educazione del Bulldog Americano: la guida completa

L’educazione del bulldog americano è di fondamentale importanza per far crescere il cucciolo in modo sano ed equilibrato. Educare un american bulldog non è troppo complicato, ma bisogna tenere a mente alcuni consigli!

Il mondo dell’educazione canina è estremamente vasto e variegato, per questo è importante seguire poche semplici linee guida che vi daranno un grandissimo aiuto nella educazione dei vostri cuccioli.

Se il cane non presenta particolari problemi comportamentali (gli allevatori dovrebbero accorgersi subito di questo ed avvisarvi) non è necessario ricorrere subito ad un addestratore. Vi basterà seguire questa guida su come educare un bulldog americano!

Come educare l’American Bulldog

Parlando del carattere del bulldog americano abbiamo visto come sia un cane molto leale, coraggioso e affettuoso! Non facciamoci però ingannare dal loro tenero musino: se non educati a dovere, specie da cuccioli, potrebbero prendere il sopravvento sul proprio padrone e non obbedire. L’obbedienza è fondamentale in qualsiasi razza, ma nell’american bulldog risulta ancora più importante: essendo un cane dalla stazza piuttosto sviluppata è necessario che sia estremamente obbediente nei confronti del padrone! Per far sì che il cucciolo veda nel padrone una figura autoritaria, è necessario che questo sia una persona dotata di polso e autorevolezza. Solo in questo modo il bulldog americano sarà in grado di riconoscere il padrone e, di conseguenza, obbedirgli. Non sarà facile resistere ai suoi occhi dolci e alla sua tenerezza, ma lo farete per il suo bene!

Concentriamoci ora su cinque aspetti fondamentali per l’educazione e la crescita del bulldog.

La socializzazione

È molto importante che il cucciolo inizi da subito a relazionarsi ed a socializzare con gli altri cani. Questo gli permetterà di abituarsi alla presenza di altri animali e di non diventare aggressivo con loro. Il metodo migliore per far socializzare il vostro american bulldog con altri cani è senza dubbio quello di portarlo a spasso nei parchi! Quando avrà finito l’intero ciclo vaccinale, sarà pronto a fare amicizia con tutti gli altri cani! Dovrete però avere un po’ di prudenza: non tutti i cani potrebbero essere disposti a far amicizia con un cucciolo! Alcuni consigli:

  • Chiedete al padrone dell’altro cane come si comporta solitamente con i cuccioli, se è aggressivo o amichevole.
  • Non mostratevi ansiosi o il vostro cucciolo potrebbe percepire questa sensazione ed innervosirsi o spaventarsi.
  • Non allarmatevi se i cani si annusano troppo o si saltano addosso, è il loro modo di conoscersi!

Il momento del gioco

L’american bulldog, sin da cucciolo, è un cane molto energico e giocoso. Sappiamo che per lui è fondamentale l’attività fisica, ma bisogna sempre dosare il momento del gioco con molta parsimonia. Non è infatti un bene che si affatichi troppo, specie da cucciolo quando ancora non è completamente formato. Via libera quindi ai giochi ma non all’infinito! Una sessione di gioco ideale, quando il cane è ancora cucciolo, dovrebbe durare massimo 20 minuti. Se durasse di più, il bulldog sprecherebbe energie importanti che potrebbe invece usare per la crescita.

Il riposo

Ad una lunga sessione di gioco deve seguire un adeguato riposo. Questo permetterà al cucciolo di “ricaricarsi”, quindi dobbiamo fare in modo che la qualità del sonno sia alta. Ciò significa che il bulldog americano deve disporre di uno spazio tutto per sé, in modo da rilassarsi completamente e riposare. Avere uno spazio per sé significa avere una cuccia, non essere da solo! È preferibile infatti stare con lui nel momento del riposo, questo lo farà sentire al sicuro e si addormenterà facilmente.

L’alimentazione

Per un cucciolo è fondamentale e imprescindibile una corretta alimentazione. Non siate iperprotettivi e non riempite di croccantini e carne il vostro bulldog! Già da piccoli sono in grado di autoregolarsi e non sarà un grosso problema se salterà un pasto ogni tanto, diversamente è meglio fare ulteriori controlli se il cane salta sistematicamente tutti i pasti. Attenetevi sempre alle indicazioni date dal vostro veterinario o presenti sulle confezioni dei prodotti:

  • Dai 6 agli 8 mesi: Crocchette Puppy;
  • Dai 9 ai 15 mesi: Crocchette Junior;
  • Oltre i 15 mesi: Crocchette Adult

Gli integratori

Chiariamo sin da subito che non tutti i cani hanno bisogno di integratori. Tuttavia, alcune volte si rende necessario l’uso di questi in quanto alcuni cuccioli possono avere problemi nello sviluppo muscolo-scheletrico. Il nostro consiglio è quello di ascoltare i consigli del vostro veterinario che, se il cane ne avrà bisogno, non esiterà a consigliarvi gli integratori adatti a lui.

Resto aggiornato mi iscrivo alla Newsletter

Chiudi il menu