Bulldog Americano in casa o in giardino? E la cuccia?

Vi ricordate il famosissimo sketch comico di Aldo, Giovanni e Giacomo dove la ragazza rispondeva a chi le chiedeva se volesse un cane: “Ma non ho il giardino…”? Potremmo cominciare da qui per chiarire un concetto radicato nelle convinzioni di molti italiani. È davvero indispensabile avere una casa con il giardino per potersi regalare l’amore, l’affetto e la compagnia di un quattrozampe di grossa taglia?

Dove lo metto il Bulldog?

La buona notizia è che nessun cane ha per forza bisogno di un giardino. Anzi, in realtà il discorso è proprio contrario: nessun cane dovrebbe vivere esclusivamente in giardino. Il cane è un animale da branco, diretto discendente del lupo. Quando si acquista un cucciolo, lui identificherà la persona che lo cura come il suo capo-branco e il suo unico desiderio sarà quello di stare sempre al suo fianco. Non importa dove: in una grande villa con parco e piscina, in una fattoria, in un appartamento in condominio o in uno scantinato. Al cane va bene tutto purché possa godere della compagnia continua, collaborativa e interattiva del suo adorato umano.

Sfatiamo quindi questo mito: se non hai il giardino ma sei innamorato del Bulldog Americano nulla ti impedisce di accoglierne un cucciolo in casa tua e iniziare una lunga, divertente e fantastica convivenza! Tuttavia, è d’obbligo specificare che il BA è un cane che si adatta benissimo alla vita all’esterno. Se preferisci abituare il tuo amico al giardino e te lo puoi permettere, non c’è problema. L’importante è che il cane non sia segregato fuori e lasciato a se stesso per intere giornate. Dovrai comunque ritagliarti momenti quotidiani da dedicare al gioco, al lavoro e all’interazione con lui, al netto delle obbligatorie 3-4 passeggiate.

Il Bulldog Americano in giardino: la cuccia perfetta

Se hai deciso di allevare il tuo Bulldog Americano in giardino dovrai cercare di rendere l’ambiente consono a diventare il suo territorio. Non è particolarmente difficile o dispendioso, basta agire in maniera intelligente e razionale e tenere conto di alcuni fattori:

  • il BA è un cane da guardia, tra le altre cose, quindi il suo istinto sarà sempre quello di difendere casa sua. Per evitare qualunque tipo di problema provvedi a mettere il cancello in sicurezza, utilizzando una rete a maglie strette. In questo modo eviterai che le persone di passaggio o i bambini introducano le mani nella tua proprietà, magari con l’intenzione di accarezzare il cane o offrirgli del cibo;
  • per vivere in giardino, il tuo American Bulldog avrà bisogno di alcuni accessori indispensabili: una cuccia adatta a tutte le stagioni e le temperature, delle ciotole e dei giochi con i quali passare il tempo;
  • assicurati che d’inverno il tuo giardino possa offrire delle zone in cui il cane può ripararsi dalla pioggia e in estate dal sole cocente;
  • informati su quali piante possono essere tossiche o pericolose per il tuo cane ed evita di piantarle in giardino. Se sono già presenti, rimuovile prima di portare a casa un cucciolo;
  • tieni presente che se il tuo BA vivrà in giardino non potrai usare fertilizzanti, concimi chimici, insetticidi e veleni per piante o animali selvatici, perché potrebbero mettere a rischio la sua salute.

L’accessorio più importante a cui pensare, se si desidera far vivere il proprio American Bulldog all’aperto, è la cuccia. Il mercato del pet-shop offre infinite offerte, tutte belle, accattivanti, colorate, dalle forme simpatiche e più disparate. Il primo consiglio è: non farti abbagliare dall’estetica, che ha la sua importanza ma non è una priorità, e valuta principalmente le caratteristiche tecniche della cuccia che stai per scegliere per il tuo amico. Ecco quali peculiarità deve assolutamente avere una buona cuccia da esterno adatta a un Bulldog Americano:

  • grandi dimensioni: il tuo Bulldog deve poter stare comodo nella sua casetta e avere la possibilità di muoversi e girarsi agevolmente;
  • ottimo materiale: sì al legno trattato che resiste alle intemperie, sì all’alluminio solo se sei sicuro di poter tenere la cuccia sempre all’ombra. Decisamente no a cucce in plastica o materiali scadenti, che oltre a essere poco stabili non hanno un sufficiente potere coibentante;
  • la coibentazione: la cuccia deve essere calda d’inverno e fresca d’estate quindi quelle in legno sono senza dubbio le migliori. Assicurati che le finiture siano perfette e che l’assemblaggio dei vari pezzi sia impeccabile. Molte cucce a basso costo, infatti, permettono agli spifferi d’aria fredda di insinuarsi nelle giunture tra le varie componenti della cuccia e questo è deleterio per la salute del tuo Bulldog che potrebbe ammalarsi di bronchite o polmonite;
  • se d’estate la cuccia è troppo calda puoi posare al suo interno un tappetino refrigerante. Lo trovi in tutti i negozi che vendono articoli per animali ed è un prodotto molto economico ma ad alta resa;
  • d’inverno, se lo ritieni necessario, puoi mettere nella cuccia una vecchia coperta, così da permettere al tuo Bulldog di godere di un po’ di calore supplementare.

Una cuccia da esterno per Bulldog di alta qualità, come tutte le cose durevoli e ben fatte, richiede un discreto investimento iniziale. I prezzi partono da 100-150 euro fino a sfiorare i 300 per casette particolarmente belle, rifinite e appariscenti. Tieni conto però della possibilità dell’ammortizzamento dei costi: più alta è la qualità del prodotto che acquisti e più a lungo durerà.

Se il Bulldog vive in casa quale cuccia compro per lui?

Se hai scelto di abituare il tuo American Bulldog alla vita d’appartamento è probabile che il posto dove dormire lo sceglierà lui. Metti in preventivo che tale luogo preferito potrebbe essere la tua poltrona, il tuo tappeto, il tuo letto o addirittura il tuo corpo mentre ti riposi sul divano. Detto questo, è giusto comunque abituare il Bulldog fin da cucciolo al rispetto degli spazi. A questo proposito dovrai pensare a un angolo dedicato esclusivamente a lui, dove avrà tutti i suoi accessori e i suoi giochi e dove potrà sentirsi il padrone assoluto e indiscusso.

Parlando di un cane di grosse dimensioni, meglio evitare soluzioni poco consone come grosse ceste e cucce imbottite che, pur essendo bellissimi complementi d’arredo, non sono indicate per un BA. Il lettino ideale per un American Bulldog casalingo è certamente una brandina pieghevole, meglio se in tela cerata. Per capirci: lo stesso materiale utilizzato per i lettini da spiaggia, igienico e impermeabile. Ecco come dev’essere quella perfetta:

  • la tela di copertura deve essere traspirante e lavabile, caratteristica utilissima per evitare la formazione di cattivi odori in casa;
  • la struttura della brandina deve essere in acciaio inox, in modo da risultare solida anche se il cane decide di saltarvi sopra con poca delicatezza e discutibile eleganza.

Le brandine da interni per cani sono un prodotto decisamente più economico rispetto alle cucce da giardino. Con 50-80 euro al massimo si riesce ad acquistare un eccellente lettino per il proprio Bulldog, comodo e sicuro. Per quanto riguarda il discorso del tappeto refrigerante o della coperta vale anche in questo caso, si possono stendere sulla brandina. Tuttavia, i BA che vivono in casa non avranno sicuramente bisogno di calore ma apprezzeranno moltissimo un materassino fresco sul quale stendersi durante l’estate.

Un piccolo consiglio per chi convive con un Bulldog Americano casalingo

Se il tuo BA vive in casa tieni sempre a mente queste poche regole, importantissime per il suo benessere:

  • prima di farlo uscire, staziona con lui per qualche minuto all’ingresso o sull’uscio, in modo che abbia tempo di adattarsi allo sbalzo termico. I cani che vivono in casa, abituati a temperature moderate, possono patire gli sbalzi climatici. Ricorda che tu hai la possibilità di vestirti e svestirti per adattarti alla temperatura esterna ma lui no;
  • fai attenzione al pavimento: parquet e marmi non sono terreni ideali per la corsa o i balzi canini. I polpastrelli del cane non hanno il giusto attrito sulle pavimentazioni lisce e questo può provocare incidenti o aumentare il rischio di displasia dell’anca. Porta fuori spesso il tuo Bulldog Americano per permettergli di sfogarsi, correre e sgambare ma insegnagli che in casa certe acrobazie non sono concesse.